Edificio residenziale in XLAM

Edificio di nuova costruzione a destinazione residenziale realizzato ad una quota di circa 750 m s.l.m. costituito da un piano terra realizzato con struttura portante in pareti XLAM 100 mm 5 strati C24 e da una copertura in travi in legno lamellare GL24h e travetti in legno massiccio bilama C24. Le pareti in legno XLAM appoggiano a terra mediante un cordolo-fondazione in c.a. al quale sono collegate con ancoraggi a trazione Hold-down tipo WHT440 con chiodi Anker e tassello chimico M16 e ancoraggi a taglio tipo WBR100 con rinforzo con viti 5,0 x 60 e tasselli chimici M10.

Progetto strutturale realizzato dall’ing. Mirko Rizzi, Cavizzana (TN)
www.rizzimirko.it
http://progettazionestrutture.blogspot.it

11/06/2015 Analisi modale

Nell’ultima versione del software sono state aggiunte nuove funzionalità:

  • Analisi modale: aggiunta la possibilità di calcolare e visualizzare in forma grafica e tabellare i modi di vibrare delle strutture modellate tenendo conto sia della deformabilità delle pareti lignee sia delle connessioni che le vincolano.
    Il programma restituisce per ogni modo di vibrare il periodo proprio di oscillazione T, la forma della deformata modale e la massa partecipante. Viene calcolato un numero di modi di vibrare tale da eccitare una massa totale superiore ai limiti imposti dalle Norme Tecniche per le Costruzioni.
  • Bug fixing e small improvements

13/05/2015 Visualizzazione deformazioni della struttura per carichi orizzontali

Nell’ultima versione del software sono state aggiunte nuove funzionalità:

  • Visualizzazione grafica delle deformazioni della struttura per i carichi orizzontali: aggiunta la possibilità di visualizzare direttamente sul modello 3D gli spostamenti dovuti alle azioni orizzontali. Tale funzionalità è di fondamentale importanza per comprendere la risposa della struttura alle azioni orizzontali ed individuare eventuali comportamenti torcenti.
  • Bug fixing e small improvements

30/04/2015 Aggiornamento solutore – pareti che saltano livelli di solaio

Nell’ultima versione del software sono state aggiunte nuove funzionalità:

  • Aggiornamento solutore: aggiunta la possibilità di modellare pareti che “saltano” uno o più livelli di solaio. Nello specifico, un solaio può essere sostenuto anche da pareti che hanno i nodi di base appartenenti a livelli inferiori rispetto a quello del solaio immediatamente sottostante. Ciò permette di ampliare in modo significativo il numero di casi che è possibile modellare con il software.
  • Bug fixing e small improvements

20/04/2015 Verifica dei solai in XLAM

Nell’ultima versione del software sono state aggiunte nuove funzionalità:

  • Verifica dei solai XLAM: aggiunta la possibilità di progettare solai in XLAM. Il calcolo può essere eseguito sia come struttura composta con connessione deformabile in accordo con l’appendice B della norma EN 1995-1-1 mediante coefficienti “gamma” valutati con la teoria di Moehler (pannelli aventi fino a 5 strati) e Schelling, sia come struttura composta con connessione indeformabile
  • Bug fixing e small improvements

Esempio di relazione di calcolo generata automaticamente dal programma

25/03/2015 Colora per proprietà e pareti in falso sui solai

Nell’ultima versione del software sono state aggiunte nuove funzionalità:

  • Colora per proprietà: aggiunta la possibilità di visualizzare in modo grafico le proprietà assegnate ai diversi elementi mediante differente colorazione del modello tridimensionale. Tale funzione è di grande utilità per il progettista al fine di verificare rapidamente la corretta definizione degli elementi strutturali, delle connessioni e dei carichi; può inoltre essere utilizzata per selezionare velocemente tutti gli elementi ai quali è stata associata una medesima proprietà
  • Pareti in falso sui solai: aggiunta la possibilità di inserire elementi parete in falso sui solai senza la necessità di posizionare un elemento trave al di sotto di essi
  • Filtro vista selezione: aggiunta la possibilità di visualizzare i soli elementi selezionati. Tale funzione, utilizzata congiuntamente con “Colora per proprietà”, consente una rapida ricerca nel modello degli elementi caratterizzati da una specifica proprietà
  • Bug fixing e small improvements

18/02/2015 Definizione di pareti irregolari

Nell’ultima versione del software sono state aggiunte nuove funzionalità:

  • Definizione di pareti irregolari: aggiunta la possibilità di disegnare gli elementi parete definendone i vertici. Tale funzione è utile per modellare pareti con il bordo superiore costituito da una linea spezzata o quando si devono disegnare pareti estese a solai disposti a quote diverse
  • Aggiornata l’area utente on-line dalla quale è possibile scaricare l’eseguibile dell’ultima versione del software nonché il manuale di validazione ed il relativo file di esempio. In quest’area è inoltre possibile visualizzare lo stato di attivazione delle proprie licenze e la data di scadenza del periodo di validità degli aggiornamenti
  • Bug fixing e small improvements

14/01/2015 Definizione del coefficiente kcr per le verifiche a taglio

Nell’ultima versione del software sono state aggiunte nuove funzionalità:

  • Definizione del valore di kcr: aggiunta la possibilità di editare il valore del coefficiente kcr utilizzato per valutare la base efficace degli elementi lignei nelle verifiche di resistenza a taglio (Norma UNI EN 1995-1-1:2014 – punto 6.1.7)
  • Eliminazione definizioni delle caratteristiche degli elementi: aggiunta la possibilità di eliminare le definizioni delle tipologie di pareti, solai, sezioni, connessioni, ecc. non utilizzate nel progetto
  • Pilastro su più livelli: i pilastri possono essere definiti con altezza maggiore di quella di interpiano
  • Miglioramento dell’input degli elementi: vengono ora memorizzate le caratteristiche assegnate all’ultimo elemento disegnato per essere automaticamente assegnate ai nuovi elementi inseriti nel progetto
  • Aggiornamento della relazione di calcolo redatta in automatico dal software
  • Bug fixing e small improvements